La campana “La Voce dei non Nati” benedetta da Papa Francesco.

Il Pontefice: “La sua voce risvegli le coscienze”

Di Wlodzimierz Redzioch (Fonte: www.acistampa.com )

 

CITTÀ DEL VATICANO , 25 settembre, 2020 / 11:00 AM (ACI Stampa).- Il 22 settembre sera un camion con la targa polacca entrava in Vaticano. Portava una campana che i pro lifer polacchi hanno voluto chiamare “La Voce dei non Nati”. E’ stata fusa nella manifattura della famiglia Felczyński di Rzeszow nelle regione Podkarpackie, nel sud della Polonia, per iniziativa della Fondazione “Sì alla Vita” dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria.

La campana è stata sistemata nell’angolo del monumentale cortile di San Damaso dove in questo periodo si svolgono le udienze generali. Il giorno successivo nel Cortile si è svolta la solita udienza del mercoledì e i pellegrini presenti potevano vedere questa particolare campana con il nastro del codice genetico umano e il bassorilievo dell’ecografia del bambino nel grembo materno. Salutando i Polacchi il Papa ha detto: “Tra poco benedirò una campana che si chiama ‘La Voce dei non Nati’, commissionata dalla Fondazione ‘Sì alla Vita’. Essa accompagnerà gli eventi volti a ricordare il valore della vita umana dal concepimento alla morte naturale. La sua voce risvegli le coscienze dei legislatori e di tutti gli uomini di buona volontà in Polonia e nel mondo. Il Signore, unico e vero Donatore della vita benedica voi e le vostre famiglie. Sia lodato Gesù Cristo”.

Al termine dell’udienza, Francesco si è avvicinato alla campana, accanto alla quale lo aspettavano le persone coinvolte nella costruzione della campana: Bogdan Romaniuk, Piotr Olszewski, proprietario della fonderia “Felczyńscy”, p. Lucjan Szumierz, parroco della collegiata di Kolbuszowa, dove sarà conservata la campana, e due bambini polacchi, Karolina e Jakub. Francesco ha scambiato con loro alcune frasi e ha benedetto la “Voce dei Non Nati”. Quindi i bambini hanno dato al Santo Padre una corda legata al batacchio della campana: Francesco ha potuto farla suonare. Un suono forte si è diffuso all’interno del Cortile di S. Damaso: d’ora in poi, questo suono ricorderà a tutti la santità della vita umana, dal suo concepimento nel grembo materno.

Dopo l’udienza la campana della vita è ripartita per la Polonia. Bogdan Romaniuk ha espresso la speranza che “La Voce dei Non Nati” potrà essere portata in gennaio negli Stati Uniti per la più grande Marcia per la Vita.

facebooktwittermail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *